Blog, Dalla Galassia

Quando scenderà la notte

© Aventi diritto. All rights reserved.

DA QUALCHE SPORADICO BLACKOUT, SI PRECIPITA RAPIDAMENTE VERSO IL CROLLO DELLA CIVILTÀ COSÌ COME LA CONOSCIAMO…

«Che accade quando scende la notte? Il destino ha scritto che dobbiamo correre verso la fine?» No, forse no. Certo che la situazione potrebbe non essere facile… Avete mai sentito parlare della teoria di Olduvai? Quella secondo cui prima o poi la produzione energetica comincerà a calare, portando alla fine della società industriale? Supponiamo che presto o tardi, in futuro, si verifichi qualcosa del genere. Si inizia con qualche blackout, e si continua a grandi passi verso il crollo della civiltà così come la conosciamo. In tale contesto il mondo ha costruito le Torri, per preservare la civiltà e cercare nuove fonti di energia. E qui in Italia, tra Bologna e Taranto, si muovono i personaggi della nostra storia…

Il romanzo di Angelo Frascella si basa su questo presupposto. Da qualche sporadico blackout, si precipita rapidamente verso il crollo della civiltà così come la conosciamo.

Ambientato in un contesto semi-apocalittico, Quando scenderà la notte parte dalla teoria di Olduvai: sviluppata da Richard C. Duncan, prende il nome da un’area geografica ricca di reperti del paleolitico e specula che al culmine dello sviluppo tecnologico e della produzione energetica, seguirà precipitosamente un crollo che porterà alla fine della civiltà industriale fino a riportare l’uomo alle società di caccia e raccolta.

Angelo Frascella

Tarantino esportato a Bologna, è un ingegnere elettronico col pallino della scrittura narrativa sin da quando era giovane. Nel novembre del 2019 ha visto la luce il suo romanzo distopico di ambientazione italiana Quando scenderà la notte, pubblicato dalle Edizioni Della Vigna (parte del Gruppo Editoriale Tabula Fati). Nel novembre del 2018 era già uscito in libreria Cleopatra la divina. Il romanzo, edito da Fanucci e scritto a quattro mani con Massimo Lunati, fa parte della serie Il Romanzo dei Faraoni del collettivo Valery Esperian. Ha pubblicato diversi racconti con vari editori, fra cui Delos Book, le Edizioni XII e le Edizioni della Vigna. Due suoi racconti sono stati pubblicati  da Urania: Il Karmaleonte sul numero 1659 della serie normale e La stirpe di Prometeo sul numero 195 di Urania Collezione. Nel 2013 ha vinto il premio Nazionale di Letteratura Fantascientifica Giulio Verne, nel 2015 si è aggiudicato il titolo di campione della Terza Era di Minuti Contati e nel 2017 è stato segnalato al Premio Robot e finalista al Premio Letterario per racconti inediti I sapori del Giallo. Inoltre, prima di essere pubblicato su carta, ha avuto il piacere e l’onore di partecipare alla seconda stagione della serie radiofonica de L’Insonne (spin-off dell’omonimo fumetto). sotto la direzione di uno degli autori della serie (Francesco Matteuzzi) e con la benedizione del “papà” di Desdy Metus, Giuseppe Di Bernardo.

  • Editore: Edizioni Della Vigna
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8862761758
  • Formato: cartaceo
  • Prezzo: 13,00 €